BIBLIOTECA

Tanti aforismi per un funerale

Un aforisma è una "frase celebre": un'espressione breve di cui, a differenza del proverbio, si conosce l'autore.

Ci sono aforismi su ogni soggetto, compresi i funerali: ne abbiamo selezionata una serie particolarmente interessante, iniziando da quelli che fanno sorridere per finire con qualcuno che ispirerà la riflessione.

“Se al mio funerale qualcuno avrà il muso lungo, non gli parlerò mai più” (Stan Laurel)

Partiamo dalle frasi di grandi umoristi: "Mio nonno era un uomo molto insignificante. Al suo funerale il carro funebre seguiva le altre auto" (Woody Allen). "Se al mio funerale qualcuno avrà il muso lungo, non gli parlerò mai più" (Stan Laurel). "Dicono cose così carine sulle persone al loro funerale, che mi sento triste pensando che, solo per pochi giorni, non farò in tempo a sentire quelle su di me (Garrison Keillor). "Ogni cosa ha i suoi difetti, come disse quel tale quando gli morì la suocera e dovette pagare le spese dei funerali (Jerome K. Jerome). L'unico sport che ho praticato nella mia vita è andare ai funerali dei miei amici sportivi (Mark Twain).

"Questo è un bellissimo paese, in cui però per venire riconosciuti qualcosa, bisogna morire” (Totò)

Ecco altri aforismi che fanno sorridere: "Bisogna sempre andare ai funerali degli altri, altrimenti loro non verranno al vostro" (Yogi Berra), "Elogio funebre. La metà di questi elogi gli sarebbero bastati quando era vivo" (Jules Renard), Il funerale è l'unica celebrazione in cui non sei tu a decidere gli invitati (Manuel Pica).

C'è chi in tema di funerali mostra una vena cinica: "Fazzoletto. Piccolo quadrato di seta o di lino, usato per vari e ignobili servizi nella zona del viso; è particolarmente utile ai funerali per nascondere la mancanza di lacrime" (Ambrose Bierce). "Quando muore un politico, molti partecipano al funerale solo per assicurarsi che venga sepolto veramente" (Georges Clemenceau).

“Chiunque muoia per un miraggio si merita un buon funerale” (Oriana Fallaci)

Qui aforismi che, volendo, possono condurre a qualche riflessione: "La gente ai funerali ha un'aria strana, spaesata… Bisogna capirla: in realtà partecipa a una cosa di cui non capisce niente. E l'unico che ci capirebbe qualcosa – combinazione – è morto" (Romano Bertola). "A un funerale, pur spaventati dall'idea della morte, ci godiamo il piacere di essere vivi." (Pino Caruso). "Al mio funerale sarà bello assai perché ci saranno parole, paroloni, elogi, mi scopriranno un grande attore: perché questo è un bellissimo paese, in cui però per venire riconosciuti qualcosa, bisogna morire" (Totò). "3000 amici su Facebook, 7000 follower su Twitter. Ma per capire quanto tengono a te, dovresti vedere in quanti saranno al tuo funerale " (David_IsayBlog). "Chiunque muoia per un miraggio si merita un buon funerale" (Oriana Fallaci). "Forse quello che è un funerale tra gli uomini può essere una festa tra gli angeli" (Kahlil Gibran).