Loading

COME SI CALCOLA IL COSTO DI UN FUNERALE

  • HOME
  • CAMPAGNA COSTI

Come nasce il costo di un funerale? E' composto da due parti. Una è quella riferita al servizio: comprende il funerale vero e proprio, gli addobbi floreali, il feretro, il trasporto del defunto, ecc.,; si tratta, insomma, del costo delle prestazioni rese al cliente dall'impresa o da suoi fornitori.
La seconda sono i soldi che l'impresa incassa dalla famiglia e, così come sono, gira al Comune o ad altri Enti: tasse varie, acquisto del loculo, ecc.
Aderendo al progetto "Trasparenza contrattuale" proposto dall'associazione per la tutela dei consumatori Adoc Piemonte, Giubileo non si limita a sottolineare questa differenza. Al momento di consegnare la fattura, allega tutta la documentazione per giustificare spese e oneri vari versati al Comune e ad i altri Enti. In questo modo il cliente ha chiaro quanto gli sia costato il funerale (cioè quanto paga il servizio di Giubileo) e quali siano le spese accessorie (che Giubileo si limita a girare ad altri).
Perché i prezzi dei funerali possono essere molto differenti tra loro? Giubileo offre varie fasce di prezzo per i suoi servizi, a partire dal celebre "funerale classico" che unisce professionalità e convenienza, per arrivare fino alle esequie di lusso.
Per gli uni e per le altre, tuttavia, col suo preventivo Giubileo entra nel dettaglio. Il cliente, perciò, sa in che modo spende il suo denaro, e quale sia la parte di spesa relativa al funerale vero e proprio. Nel caso si vogliano mettere a confronto più preventivi, perciò, sarà facile verificare quale sia l'importo netto del servizio, a patto che la quota che l'impresa si limita a incassare per girarla ad altri enti sia sempre specificata e quantificata. Va infatti da sé che, a parità di condizioni (per esempio funerale in Torino, con inumazione in uno specifico cimitero, ecc.) la cifra di tali spese dovrebbe essere uguale su ogni preventivo. E allora, a quel punto, le differenze sul prezzo reale del servizio saltano all'occhio.